10/07/2014 prestito vitalizio ipotecario - ai proprietari conviene

news_elisictacademy8492_43.jpg

Fino ad oggi sia per i costi sia per la legge, sul mercato italiano era impossibile il discorso del MUTUO INVERSO. Per "mutuo inverso" si intende che chi è proprietario di un'abitazione, può ottenere un prestito dando in garanzia l'abitazione stessa. Grazie però alle nuove norme, sempreché riescano a passare, esse risolveranno parecchi problemi che fino ad ora hanno impedito in Italia lo sviluppo del mercato di questi contratti.


Il prestito vitalizio ipotecario è un contratto tra il proprietario di un immobile con più di 65 anni e una banca, col quale il proprietario ottiene un finanziamento garantito da un'ipoteca iscritta sulla casa stessa. Il finanziamento erogato sarà pari ad una parte del valore dell'abitazione, stabilito tramite una perizia. Il proprietario potrà in qualsiasi momento decidere di chiudere il contratto, pagando alla banca il capitale ricevuto con gli interessi, o di lasciarlo agli eredi.

Diverso dalla Nuda Proprietà

Con la nuda proprietà il proprietario vende ad un terzo la casa e si riserva l'usufrutto (cioè il diritto di abitarci fino alla sua morte, dopodiché l'acquirente ne prenderà il possesso materiale). Il prestito vitalizio ipotecario invece, offre a chi effettua il mutuo il vantaggio di non perdere la proprietà e di non impedire agli eredi di recuperare lo stesso lasciato in garanzia, ove questi ultimi potranno scegliere di rimborsare il credito estinguendo l'ipoteca iscritta sull'immobile all'atto della firma del prestito.